LyricsAutoanalisi

Max Gazzè

  • Written by:
Last update on: April 10, 2022
No translations availableNo translations available

Cosa mi telefoni a fare se poi non ti spieghi Mi scrivi su Facebook e dopo mi ignori Vuoi avere ragione sui grandi sistemi

Cercavo solo una scusa per poterti lasciare Non è vero che amo i film dell′orrore Che amo la nebbia e odio l'estate Ho sposato la figlia di un notaio di grido Perché la sua pelle nuda si intonava al mio umore nero E quando ero all′altare ho capito l'errore È stato un malinteso, avrei dovuto aspettare Assomigliava a mia madre e mio padre a suo padre È stato un transfer e non è vero amore Aveva amici sui social di un mondo migliore a cui voleva appartenere Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Ho fatto un'autoanalisi mentre potevo dormire E cercato un punto di vista migliore Che non fosse complesso, ma nemmeno illegale Ho sposato la figlia di un notaio di grido Perché la sua pelle nuda si intonava al mio umore nero E quando ero all′altare ho capito l′errore È stato un malinteso, avrei dovuto aspettare Assomigliava a mia madre e mio padre a suo padre È stato un transfer e non è vero amore Aveva amici sui social di un mondo migliore a cui voleva appartenere Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Assomigliava a mia madre e mio padre a suo padre È stato un transfer e non è vero amore Aveva amici sui social di un mondo migliore a cui voleva appartenere Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Non ha nulla a che vedere con il volersi bene Non ha nulla a che vedere con il volersi bene

No translations availableNo translations available
  • 1

Last activities

One place, for music creators.

Learn more