TestoIl viaggio più lungo

Fabrizio Luglio

  • Autori del testo:
Ultima modifica il: 3 dicembre 2021
Nessuna traduzione disponibileNessuna traduzione disponibile

Sognava di partire ormai da troppo tempo e se ne andò Guardò la Luna dietro un vetro e ci fu un lampo e decollò

Ma prova a immaginarti a restare Prova a immaginarti a capire Che questa Terra ti aspetterà Con le sue carezze Terra che ti chiama per nome Terra di arte e pallone Terra che un giorno cambierà, E cambierà, vedrai che cambierà Sul Satellite piantò la sua bandiera e si voltò Guardò la Terra da lontano ma fu solo e poi pensò "Prova a immaginarti a restare Prova a immaginarti a salire Sui sentieri dietro la città O davanti al mare" Per i tuoi figli di un giorno Per questa rabbia che hai dentro E questa Terra ricambierà E cambierà, cambierà Parti per ritornare qui Tornare a casa È il viaggio più lungo che c′è Parti per ritornare qui. E' verso casa Il viaggio più lungo che c′è E provo a immaginarmi a restare Provo a immaginarmi a capire La vita ha strani modi per Darti le sue carezze Per i tuoi figli di un giorno Per questa rabbia che hai dentro Per questa terra che cambierà, E cambierà E ci salverà da chi ora Fugge come me Parti per ritornare qui Tornare a casa È il viaggio più lungo che c'è Parti per ritornare qui. E' verso casa Il viaggio più lungo che c′è

Nessuna traduzione disponibileNessuna traduzione disponibile
  • 0

Ultime attività della community

Sincronizzato daFabrizio Luglio

One place, for music creators.

Learn more