ParolesConforto

Zefyro

Dernière mise à jour le: 28 avril 2020
We detected some issues
If you found mistakes, please help us by correcting them.
#together against coronavirus

Sai piove sempre dove abito Stivali e crisi di panico È un mese o più che sono apatico

Forse ho la testa per impiccio Mi specchio in questo cielo grigio Più che una strada è un labirinto Dimmi parole di conforto Ricordi quelle sere al porto Mi sento come un disco rotto Giuro a Venezia ti ci porto Prendiamo una pizza d'asporto E non pensiamoci più Come un oggetto fuori posto Si stringe il cappio attorno al collo Un altro respiro profondo Queste giornate mi distruggono Non riesco mai ad essere lucido Non mi parlare che mi agito Dimmi parole di conforto Ricordi quelle sere al porto Mi sento come un disco rotto Giuro a Venezia ti ci porto Prendiamo una pizza d'asporto E non pensiamoci più No più, no più, non più Sennò se vuoi non dire niente Lascia queste luci spente Tu non mi accendere più

  • 0

Dernières activités

Synchronisées parLuca Vagnini

Musixmatch pour Spotify et
Apple Music sont désormais disponible pour
votre ordinateur

Télécharger maintenant