LetraBrutti sogni

Sfera Ebbasta

Última actualización realizada el: 21 de julio de 2017
We detected some issues
Alessandro Serafino suggested changes to these lyrics.

All'uscita di scuola lo vedi dagli occhi se dentro lo zaino c'ha i tocchi. Non c'è mamma che ti viene a prendere in auto ma la strada tu la conosci. I nomi e le facce e sti posti i buchi nei muri coi soldi nascosti, Cresci pensando sia giusto però è troppo tardi quando te ne accorgi. E passano gli anni ma non cambia la testa non cambia la voglia di scappare da sti palazzi, Metà gli viene un tumore metà diventano pazzi, urla, schiamazzi pacchi di ganja portati nei taxi, sporchi contanti, perché non hai detto che un giorno faremo i cantanti Quindi fanculo, resto con chi campa ancora vendendo quel fumo ma senza mai darla vinta a nessuno, senza aver mai leccato qualche culo Io fra ci credo a un diverso futuro ma il cielo nel blocco resta sempre buio, non filtrano i raggi da questi palazzi e non vedono il sole. Tutti quelli come me che tornano tardi ed escono presto scontano anni dopo l'arresto non siamo grandi per tutto questo. Crescono in fretta i bambini come me (come me) che fanno i soldi come me (come me) l'odio negli occhi come me (come me) Brutti sogni come me (come me .x3) Chissà come stai Abituato a tuo padre che ti compra ciò che non hai, poi passi sotto il palazzo sbagliato e ti fanno l'iPhone e ti fanno le Nike. I miei fra c'hanno le brutte facce perché passano le giornatacce perché al cellulare siamo in dieci perché la puntata è ancora sulle nostre tracce e non è mica un film, pila dentro i jeans bila per i G fila per la weed nei parchetti a Ciny-sello beach E tu vivi dentro una villa, settimana bianca con tutta la tua famiglia, i miei fra la settimana bianca se la fanno in casa con le tapparelle basse e il cellulare che non squilla Sai che. in testa ho soltanto il cash e in tasca soltanto tre euro per zizze e caffè e tu che mi chiedi perché, ma in testa ho soltanto il cash e in tasca soltanto tre euro per zizze e caffè tu che mi chiedi perché. quelli come me. non hanno niente da perdere perché non hanno mai avuto niente sai hanno tutto da prendere ma una strada giusta non c'è Quelli come me tornano tardi ed escono presto scontano anni dopo l'arresto non siamo grandi per tutto questo. Crescono in fretta i bambini come me (come me) che fanno i soldi come me (come me) l'odio negli occhi come me (come me) Brutti sogni come me (come me .x3)

  • 47

Últimas actividades

Sincronizada porAda Goretti
Traducida porElena Gambelli

Musixmatch para Spotify y
iTunes ya está disponible para
tu computadora

Descargar ahora